fbpx
2021

Differenze tra Cessione del quinto e Prestiti personali

Prestito con Cessione del quinto e prestito personale sono due forme di credito al consumo, il che significa che il beneficiario di tali forme di finanziamento può impiegare il denaro ricevuto come preferisce.

Ci sono alcune differenze fondamentali, dovute alla disciplina che regola queste due tipologie di prestito.

Principali differenze

Sono tre le differenze più importanti che intercorrono tra un prestito con Cessione del quinto e un prestito personale:

  1. La prima differenza è la modalità di rimborso del prestito. Nei prestiti personali, la modalità di rimborso della rata viene definito nell’accordo tra le parti, mentre per la Cessione del quinto, più semplicemente, la rata viene trattenuta ogni mese dallo stipendio o dalla pensione.
  2. La seconda differenza è quella che caratterizza maggiormente il prestito con Cessione del quinto: nella Cessione del quinto, infatti, la rata mensile non può mai superare il quinto (o 20%) dello stipendio o della pensione netta. Nel prestito personale invece, la rata può variare in base all’ammontare del finanziamento richiesto, alla durata scelta per il finanziamento e ad altri fattori.
    Se sei un dipendente e hai bisogno di un importo che richiede una rata maggiore del quinto del tuo stipendio, puoi valutare di affiancare la Cessione del quinto a un prestito con Delegazione di pagamento.
  3. La terza ed ultima differenza tra Cessione del quinto e prestito personale consiste nell’importo del prestito. Nel caso del prestito personale è solitamente fissato un tetto massimo all’importo erogato. Nella Cessione del quinto invece, l’importo erogabile è condizionato dalla rata e, dunque, dall’importo dello stipendio o della pensione.

I vantaggi della Cessione del quinto

La Cessione del quinto è un’ottima soluzione per chi cerca un finanziamento senza pensieri, visto che la rata viene detratta direttamente dallo stipendio o dalla pensione.

Oltre a non essere pignorabile, la Cessione del quinto è una forma di finanziamento che può essere richiesta anche dai cosiddetti cattivi pagatori, cioè chi ha avuto dei protesti o ha avuto disguidi bancari e finanziari; questo perché la trattenuta della rata mensile e il relativo versamento all’istituto di credito è garantito dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico.

Un altro vantaggio del prestito con Cessione del quinto, è che il finanziamento è garantito da polizze assicurative: rischio vita e, in caso di lavoratore dipendente, rischio impiego.
Nella Cessione del quinto Quintofin, i costi assicurativi sono sostenuti interamente dalla Banca, e gli indici di TAN e Taeg sono molto vicini tra loro, in quanto tutti i costi che ruotano intorno alla pratica (tra cui appunto le spese assicurative) sono all’interno del TAN. Questo semplifica e agevola il recupero di suddetti costi, nella parte rimanente del finanziamento, in caso di estinzione anticipata.

Contattaci per maggiori informazioni o per avere un PREVENTIVO GRATUITO

Torna su